Festa dell’uva a Capoliveri: prove tecniche di promozione 2.0

header say it better

La locandina di "Partecipare comunicando" - i workshop sulla comunicazione di Lucca

Siamo a ridosso della XV° festa dell’uva di Capoliveri del 1, 2 e 3 ottobre e, visto che farò parte del primo Social media team messo in piedi per promuovere l’evento, mi sembra doveroso parlare di questa novità elbana.

Prima però il programma è d’obbligo.

Si comincia alle 21 del primo ottobre con le gare tra i 4 Rioni: corsa dei tinelli; pigiatura dell’uva nelle gabbie; gara del grappolo d’uva; corsa delle botti. Tutto condito da musica e degustazione di vini e dolci tipici.

Il giorno dopo, sabato due ottobre, alle ore 18.00 in Sala Consiliare del Comune di Capoliveri apre la giornata la conferenza: “Il vino: alimento e salute”; subito dopo alle 18.30 è prevista una messa per la benedizione degli stendardi dei quattro rioni: Baluardo, Fosso, Fortezza, Torre nella Chiesa di S. Maria Assunta.  A partire dalle 19.00 oltre al vino ci saranno degli stand eno-gastronomici , musica e ballo in Piazza.

Intenso l’ultimo giorno. Si parte con il Bacco che lascia il Fosso e torna in piazza Matteotti alle 10.00. Per le 12.00 esibizione della banda musicale Giuseppe Verdi; dopo le note della banda locale alle 14.00 è il turno della sfilata dei quattro Rioni in Piazza.

Terminata la sfilata ci sarà il grande momento: l‘apertura al pubblico dei quattro Rioni previsto per le 16 e 30, insieme a un po’ di musica e ballo in piazza Matteotti che accompagneranno i protagonisti della festa fino all’assegnazione del “Trofeo Bacco” e del premio “Piatto Slow Food Isola d’Elba”(ore 19.00).

Una volta deciso il vincitore il Bacco viene portato all’interno del Rione che ha conquistato il premio, mentre la festa continua tra canti e balli.

Note a margine

Volevo spendere adesso due parole di commento sul social media team creato appositamente per questa festa. Lo farò riflettendo e facendo il punto sui contributi che sono stati già scritti. Tra questi mi ha colpito quello fatto da Elena Farinelli sul suo blog personale.

Il post è dedicato alla carenza di informazioni sulla festa. Non il sito istituzionale, né altri siti offrono il programma della tre giorni capoliverese inno a Bacco.

Mi ha fatto riflettere perché ahimè non è una novità: poche risorse umane e poca sensibilità ai temi legati alla uova integratecomunicazione (figurarsi ad internet) rendono difficile il mestiere di comunicatore pubblico (al quale mi riferisco per prima) in particolare all’Elba.

La colpa però non è solo delle organizzazioni più o meno complesse, ma forse è da ricercare anche in un territorio poco abituato ad utilizzare certe piattaforme per condividere.

Prendiamo ad esempio gli eventi.

Non c’è una piattaforma a loro dedicata in grado di raccoglierli tutti e in modo completo. Ci sta provando elbaeventi, ma senza una redazione dietro (chi si iscrive al portale inserisce autonomamente l’evento che vuole) è difficile aspettarsi un buon testo da chi non è abituato a scrivere o riferimenti adatti al web da chi non è abituato alla scrittura e agli strumenti presenti in Rete.

In un contesto simile, o meglio in questo deserto, la formazione di un social media team locale ha anche la funzione di colmare questa lacuna. Lo scopo primario è chiaramente quello di far emergere dalla Rete l’immagine, i contenuti della festa dell’uva e valorizzarne gli aspetti tradizionali e il legame con il territorio.

Insomma l’idea del team di blogger è buona proprio perché pensata per colmare un bisogno.

Tanto che per ora i risultati del gruppo di blogger coinvolto si fanno già sentire. Della festa e del progetto del Social media team se ne è parlato tramite:

Nota: la ricerca è stata fatta solo in italiano

Il tutto ha prodotto un “aggiornamento” dei risultati sul web: cercando info sulla festa dell’uva i contenuti che compaiono (fatta eccezione del primo!?) sono tutti link con documenti aggiornati.

A pochi giorni dall’evento mi sembra un bell’inizio, il primo passo verso l’aggregazione e condivisione delle informazioni nella Rete (in questo caso turistiche, ma anche istituzionali e generate dagli utenti) che tanto manca sul territorio.

Pubblicato il 28 settembre 2010, in Comunicazione, Elba, Nuove tecnologie con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Ciao Ivo,
    solo un paio di piccole precisazioni:
    http://www.elbaeventi.it ha inserito il programma appena uscito, appena Claudia ha diffuso la comunicazione!
    è online http://www.elbaeventi.it/eventi-capoliveri-centro-storico/festa-uva/835.htm
    Elbaeventi è nato esattamente con lo scopo di riunire tutte le manifestazioni ed eventi all’isola d’Elba.
    Sia per coloro che scelgono di venire in vacanza che per i residenti, infatti il portale è seguito ed è molto ricco di contenuti anche durante il periodo invernale.
    Noi ci stiamo continuando ad investire, infatti uscirà a giorni elbaeventi con la nuova veste grafica.
    La redazione che ci sta dietro è principalmente quella di infoelba e di aptelba, ma diversi eventi vengono inseriti direttamente da coloro che organizzano le manifestazioni (il COmune di Capoliveri è uno di questi).
    é nato proprio con questo scopo! dare accesso a coloro che organizzano manifestazioni in modo che possano mettere i contenuti direttamente online, se autorizzati, oppure dietro nostra moderazione se non registrati.
    E vorrei che diventasse il punto di riferimento delle manifestazioni all’Elba.. ! è stato studiato, progettato e realizzato proprio per questo!
    oltretutto permette l’inserimento di foto, video e appena riusciamo anche una completa integrazione con i social…
    Ha anche un feed RSS ed il modulo di ricerca può essere integrato anche nei siti internet con estrema facilità!
    piu’ di così… noi la buona volontà ce l’abbiamo messa.
    ora sta agli elbani usarlo. Noi dal punto di vista tecnico non abbiamo grossi limiti.. ma i miracoli ancora non riusciamo a farli!

    • Ciao Franco,

      grazie per le precisazioni.

      Vi ho citato proprio per evidenziare come prima di voi non ci fosse nessuno a raccogliere gli eventi del territorio in un unica piattaforma (correggimi se sbaglio).
      Il fatto che sia aperto a tutti, anche ai singoli che vogliono segnalare un evento, sicuramente è un fattore positivo; proprio su questo punto però se non c’è un controllo da parte di una redazione che renda omogenei i contenuti può capitare che nelle schede degli eventi non ci sia un numero da chiamare, o il sito web dell’evento oppure una foto.

      Questo è quello che ho notato in questi mesi di “frequentazione” con elbaeventi. Se adesso la presenza delle redazioni è aumentata non potrà che portare maggior qualità nei contenuti.

      A questo punto aspetto il restyling del portale🙂

  2. Volevo segnalarvi che il programma è presente nel sito http://www.elbaforum.net/evento.asp?Event_ID=1699 dove viene ripreso da altri portali ad esso collegati http://www.capoliverionline.it e http://www.isoladelba.ca

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: